Viaggi e Vacanze: come partire anche con pochi soldi

Fare una vacanza da sogni con pochi euro. È il sogno di tanti: di chi è abituato all’avventura, di chi fa un lavoro poco redditizio e vuole evadere dalla realtà quotidiana, di chi non vuole privarsi delle comodità quotidiane ma, nello stesso tempo, sogna di partire verso mete lontane.

Ovviamente, se vuoi fare questo tipo di vacanza devi dire addio a hotel 5 stelle oppure aerei di linea che a bordo ti danno cibo, coperte e tutto ciò che ti serve per non sentire la stanchezza di un viaggio in aereo.

O, in alternativa, se vuoi viaggiare in treno, dimentica la Prima Classe o la Classe Business. La parola d’ordine, in questi casi, è fare di necessità virtù. Anche perché, con una buona organizzazione, puoi viaggiare anche con meno di 100€.

Inoltre, devi dire addio ai taxi. Come fare? Hai 3 strade: informarti, mezzi pubblici e camminare a piedi. Prima della partenza, infatti, ti basta fare un giro sul web per capire come arrivare dall’aeroporto al centro, se arrivi con un aereo a destinazione, oppure, se arrivi con il treno, puoi aiutarti con la tecnologia. Sì, proprio con GoogleMaps. 

Utilizza a più non posso i mezzi pubblici. Evita i taxi, sia perché sono molto più costosi rispetto al tram, ad esempio, e sia perché ‘vivendo’ i mezzi pubblici potrai respirare l’atmosfera di quella città, comprendere le emozioni che trasmette.

Infine, camminando a piedi, potrai risparmiare perfino sui mezzi di trasporto pubblici. E se le distanze sono elevate? Dipende. Fino a 4 o 5 chilometri puoi anche andare a piedi. Sei in vacanza, no? Sei in un posto nuovo, giusto? Oltre questa distanza, puoi fare in modo da fare metà strada a piedi e metà con la metro. Un giusto compromesso.

Oltre ai viaggi low cost c’è un altro modo per viaggiare anche se non si ha una grande quantità di denaro, ovvero: richiedere un piccolo prestito. Online è possibile trovare siti come prestitimag.it che sono in grado di fornirti le informazioni giuste per richiedere un prestito, piccolo o grande che sia.

Sì, perché oggi ottenere un piccolo prestito non è difficile come credi. Se sai più o meno quantificare il budget che ti serve per organizzare quella vacanza che sognavi tanto, puoi richiedere un piccolo prestito senza neppure avere bisogno della busta paga. Per importi piccoli – fino a 1.500€ – può bastare anche semplicemente una garanzia di qualche persona che è disposta a ‘metterci la faccia’ e, poi, puoi goderti il tuo relax in tutta tranquillità.

Un altro consiglio che ci sentiamo di darti è di partire a bassa stagione e non quando la stagione è ‘calda’. Ci sono mete che in alcuni mesi dell’anno sono affollate di persone che, se da un lato può anche far piacere perché così non ti ritrovi solo, dall’altro non ti permette di goderti al massimo le bellezze del posto. Se ci pensi, se aspetti 2 ore in fila per vedere il Louvre – giusto per citare un museo a caso – ti rendi conto di aver perso una mezza mattinata o un mezzo pomeriggio.

Senza dimenticare che, in alta stagione, i prezzi schizzano alle stelle e rischieresti di pagare il volo nelle settimane ‘clou’ più di quanto, giusto per dirne una, avresti pagato della somma tra il trasporto A/R dalla tua città a quella di destinazione e l’alloggio. Non ci credi? Prova a simulare qualche volo sui maggiori siti di prenotazione e sui maggiori OTA. Il confronto sarà impietoso.

Su cosa potresti risparmiare ancora? Molto semplice, sul bagaglio! Chi lo ha detto che devi portarti tutta la casa con te? Soprattutto se fai un viaggio di pochi giorni, non puoi avere con te tutti gli oggetti che non sono di primaria importanza. Ricorda sempre che alcune compagnie low cost hanno dei limiti di peso e di grandezza per quanto riguarda le dimensioni del tuo bagaglio. Le superi? Due sono le strade: o paghi una penale, e spesso è molto salata, oppure sei costretto a imbarcarlo in stiva. E, anche in questo caso, saresti costretto a pagare qualche euro in più.

Insomma, le soluzioni per viaggiare in maniera economica ci sono: basta semplicemente saperle e…avere il coraggio di applicarle!

Lascia un commento