Come evitare la fila per il Colosseo

Il problema di organizzare delle vacanze culturali è sempre quello di riuscire a coniugare il tempo per visitare i siti di interesse con il budget a disposizione. Una buona regola per non ritrovarsi a corto di tempo o di risorse è sicuramente quella di saper programmare bene la vacanza per sfruttare al massimo le bellezze che la città ci offre.

Del resto non c’è città più di Roma che sappia offrirvi una grande varietà di luoghi storici e di cultura. Quindi un buon programma prima di partire è fondamentale per non perdersi l’opportunità di visitare i simboli della città, tra i quali, sicuramente al primo posto c’è il Colosseo.

Visitare il Colosseo senza averci pensato prima potrebbe richiedere lunghe file, con tempi di attesa davvero sfiancanti anche per i più temerari muniti di acqua e cappellino.

Il Colosseo è il secondo monumento archeologico più visitato di Italia dopo il Pantheon, quindi non aspettatevi di arrivare sul posto senza aver comprato un biglietto in anticipo o scelto una delle tante offerte di tour turistici guidati, senza dover aspettare in fila anche delle ore per poter accedere alla visita. Sino a qualche anno fa era la sola possibile via per poter vedere dall’interno il Colosseo, meglio conosciuto in antichità come Anfiteatro Flavio. Oggi è possibile usufruire di servizi per il turista prenotando e acquistando una visita guidata, semplicemente on-line e comodamente da casa, così da avere una idea più chiara del budget che avrete bisogno per la vostra vacanza culturale.

Evitare lunghe file all’ingresso dei monumenti vi consentirà di sfruttare al massimo il tempo di permanenza nella bella città eterna e permettervi di visitare qualche posto in più e in maniera molto più confortevole.

Come fare?

Rispondiamo alla domanda cercando di essere pratici. Per farci una idea abbiamo consultato lo staff della exploreitalytours.com ed i colosseum tours che offrono. Parliamo di una visita con guida di gruppo, oppure possiamo scegliere una soluzione personalizzata per avere l’opportunità di interagire con la guida in maniera più proattiva, o semplicemente un semplice biglietto di ingresso per poter visitare il monumento in totale libertà.

Sottolineiamo comunque che l’accesso ad alcune arie interne del Colosseo, come i sotterranei, è vincolata alla presenza di una guida autorizzata poiché non è permesso, per questioni di sicurezza, il libero accesso ai visitanti. Una cosa da tenere in conto se siete interessati a visitare proprio quella parte del monumento – esperienza che consigliamo vivamente di fare, perché regala suggestioni particolari e racconta di come questa grande struttura costruita per intrattenere il popolo romano, funzionasse. In quell’area era solito far aspettare i gladiatori e le belve feroci prima dello spettacolare ingresso nell’arena, e molte altre curiosità che scoprirete visitandoli.

Molte cose le racconta il monumento stesso da tutte le prospettive dal quale è possibile visitarlo. La sua arena e i famosi anelli che costituivano le gradinate dove imperatore, senatori, borghesia e il restante popolo erano soliti ad assiste al famoso circus che, come protagonisti, avevano da una parte i gladiatori e dall’altra gli animali feroci che era solito far arrivare dalle lontane e romanizzate colonie africane. Ma non solo, addirittura in un primo tempo era possibile assistere a vere e proprie battaglie navali, sembra incredibile ma succedeva davvero – e per metterle in scena si allagava l’arena creando uno scenario sicuramente molto suggestivo per il tempo. Si poteva anche assistere a rivisitazioni e messe in scena della tragedie di importazione dell’antica Grecia.

Gli attori, che a qui tempi si chiamavano istrioni, erano davvero molto apprezzati tanto da fare categoria a sé nella società dell’antica Roma. Le curiosità sul Colosseo sono davvero molte, immaginate un monumento archeologico che ha visto passare millenni di storia e che tutte le società dalle più antiche alle più moderne hanno lasciato un segno del loro passaggio nelle grandi pietre che ne costituiscono l’imponente e spettacolare architettura. Segni tal volta invisibili, che una guida competente saprà raccontarvi colmando il silenzio di questo racconto storico che non può essere raccontato dal solo monumento e conosciuto solamente guardandolo con i nostri occhi.

Quindi sono moti i vantaggi di affidarsi a un servizio per il turista, il primo dei quali è ,appunto, evitare di fare lunghe e sfiancanti file all’ingresso del monumento perdendo una sacco di tempo prezioso, ma anche per per essere informati su cose, fatti e avvenimenti che se raccontati in quel contesto tanto suggestivo hanno sicuramente un altro fascino rispetto al leggerli in su un libro, lontani dalle cronache storiche ancora vive che in ogni parte del Colosseo vibrano.

Lascia un commento