Come organizzare il catering per un matrimonio

Tutte le coppie di futuri sposi, aspirano al matrimonio perfetto, privo di errori ed intoppi. La paura di aver tralasciato un particolare o che qualcosa non vada per il verso giusto, è sempre dietro l’angolo. In un giorno importante, come quello del proprio matrimonio, essere travolti da mille pensieri è più che normale e rischiare di sbagliare o che qualcosa non vada per come preventivato, lo è altrettanto, se non si agisce bene e con largo anticipo su alcune scelte o fattori determinanti.

L’organizzazione di un matrimonio è molto lunga e complessa, se si vuole che tutto vada, realmente nel verso giusto. 

Quasi sempre la scelta migliore è affidarsi a professionisti del catering per matrimoni. Un possibile punto di partenza è Exclusivevent.

Si va dall’organizzazione dei documenti, alla scelta della chiesa o della location per il rito civile, agli abiti, per poi passare al fiorista, al fotografo e al videomaker, nonché al noleggio auto, bomboniere, confetti e partecipazioni per gli invitati, per arrivare, infine, alla tanto attesa location del ricevimento nuziale, passando alla scelta della musica per l’intrattenimento ed infine al catering per il banchetto di nozze.

Non a caso, è proprio quest’ultimo, l’argomento su cui focalizzeremo l’attenzione. Andando ad analizzare, passo dopo passo tutto ciò che sarà necessario fare, per organizzare, alla perfezione, il catering di un matrimonio.

Quanti invitati presenzieranno? 

Il numero, esatto, degli ospiti che saranno presenti al ricevimento nuziale, è un dato fondamentale, utile alla riuscita di un buon catering. Sarà, dunque, opportuno chiedere, eventuale, conferma della presenza per ogni singolo invitato. Così da poter comunicare ai direttori dello staff, l’esatto numero dei partecipanti al banchetto nuziale e permettere loro, di organizzare al meglio, sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo, il vostro buffet, pranzo o cena che sia.

Confronta più opinioni prima di scegliere.

Non andare mai a colpo sicuro, fidandoti solo del primo consiglio che ti viene dato. Confronta più opinioni possibili, informati con chi ha già usufruito del servizio di catering che vorresti scegliere, acquisisci informazioni più dettagliate possibili, sulla qualità del servizio offerto e soprattutto, sulla qualità del cibo e delle pietanze.

Non lasciarti sfuggire nulla. Cerca di raccogliere informazioni ricercando, anche, sul web, leggendo più recensioni possibili e consultando, se esistenti, forum dedicati. Inoltre, se viene data la possibilità, partecipa ad una cena di prova, per l’assaggio e la scelta del menù (molti catering la offrono). In conclusione, l’opinione più importante, sarà, ovviamente, la tua, ma ogni singolo consiglio, sarà pur sempre prezioso.

Passiamo al concreto. Cosa offre il catering?

Una volta raccolte tutte le informazioni necessarie e confrontato i vari pareri di coloro che hanno già usufruito del servizio di catering in esame, è arrivato il momento di capire cosa offre, in maniera concreta, il servizio, ovvero, di cosa viene messo a disposizione (numero di camerieri, servizio di sommelier, cake design, nonché, lo staff a supporto). Questi elementi, sono di rilevante importanza per la scelta di un catering di qualità.

È necessario ascoltare, oltre che assaggiare.

Durante la fase della cena di assaggio, come abbiamo accennato precedentemente, per ogni portata, vi sarà spiegata la scelta delle materie prime, le tecniche culinarie adottate per la realizzazione di quel determinato piatto e molto altro ancora. Questo, è ciò che può fare la differenza. In quanto, non deve essere soltanto il palato a deliziare della pietanza, ma anche il racconto di come viene realizzata, può portare alla scelta giusta. Ragion per cui, è molto importante partecipare a queste tipologie di eventi.

Anche lo stile ha la sua importanza. 

Le pietanze, la qualità del cibo, nonché il servizio di tutto lo staff del catering, hanno importanza fondamentale, affinché l’organizzazione dello stesso, riesca per come preventivato. Ma non sarà solo ciò a rendere perfetto, il vostro banchetto. Infatti, anche l’occhio deve godere di una certa eleganza ed a tal proposito è opportuno, non sottovalutare mai l’aspetto estetico, ovvero, come è apparecchiata la tavola, e tutto ciò che ne fa parte, cioè posate, servizi di piatti e cristalli, nonché, composizioni floreali e addobbi. In altre parole, il tocco finale, utile a rendere l’atmosfera del ricevimento nuziale, adeguata al vostro stile.

Lascia un commento