Lago di Braies: cosa fare e come visitare il lago più bello delle Dolomiti

Esistono dei luoghi che sembrano usciti dal regno delle favole, e il Lago di Braies è proprio uno di questi: questo magico specchio d’acqua, incorniciato dalle montagne delle Dolomiti, incanta con i suoi colori e la sua natura. Il Lago di Braies è stupendo in ogni stagione: in estate e primavera, quando i colori sono accesi e la natura rigogliosa, in autunno, quando tutto si tinge di giallo e arancione, e d’inverno, coperto da una coltre di ghiaccio e neve su cui si può anche camminare. Insomma, in qualsiasi stagione si scelga di visitarlo, il Lago di Braies non delude mai, e inoltre propone tantissime attività adatte a tutti, da tranquille passeggiate a escursioni avventurose, e persino la possibilità di navigarlo su una tipica barchetta di legno.

La storia del Lago di Braies e cosa fare durante una gita

Il Lago di Braies è un bellissimo lago naturale in Alto Adige, è il più grande delle Dolomiti e attira migliaia di turisti da tutto il mondo. Il lago, infatti, è diventato una location fotografica molto popolare sui social network, e inoltre ha conosciuto una grande riscoperta quando la fiction italiana Un passo dal cielo lo ha scelto come location principale. Situato a 1496 metri sopra il livello del mare, il Lago di Braies vanta una natura mozzafiato che si presta a tantissime attività diverse: si può passeggiare tranquillamente lungo il sentiero che fa il giro del lago in circa 4 km – molto semplice e adatto a tutti –, partendo dalla storica chiesetta dedicata alla Madonna, dove agli inizi di maggio del 1945 vennero liberati i prigionieri più celebri di Hitler, che teneva nascosti proprio a Braies.  Gli appassionati di trekking, invece, potranno sfruttare la posizione del lago per percorrere alcune delle camminate più belle delle Dolomiti: parte proprio da qui, ad esempio, l’Alta Via delle Dolomiti 1, un percorso magnifico che porta sulle vette vicine e da dove si scopre un panorama indimenticabile. Se invece volete ammirare le bellezze del Lago di Braies direttamente dall’acqua, da giugno a settembre è possibile noleggiare una delle graziose barche a remi di legno dalla celebre palafitta sull’acqua.

Come arrivare al Lago di Braies

Arrivare al Lago di Braies è molto facile, perché la zona è ben collegata con i mezzi pubblici: da tutti i paesi circostanti, infatti, è possibile trovare gli autobus che portano fino all’ingresso del lago. Chi preferisce l’autonomia della macchina, invece, deve percorrere la SS 49 direzione San Candido, per poi svoltare allo svincolo per Braies e seguire le indicazioni. Una volta arrivati al lago si trovano diversi parcheggi dove poter lasciare il proprio mezzo, a pagamento quelli più vicini al lago, oppure uno gratis ma più lontano, a circa 500 metri ed che funziona anche come area sosta camper. Si ricorda che da qualche anno, visto l’aumento esponenziale dei turisti e per tutelare la natura nel Parco Naturale Fanes-Sennes-Braies, durante i mesi estivi (da giugno fino a circa metà settembre), la strada per il Lago di Braies rimane chiusa al traffico dalle ore 10.00 fino alle 15.00, ed è possibile raggiungerlo solo con il servizio di bus di linea o con la navetta messa a disposizione dall’ente del Parco.

Lascia un commento