Plan de Corones

Si tratta di una rinomata località sciistica in Trentino Alto Adige. A tre chilometri da Brunico, in piena Va Pusteria, Plan de Corones (Kronplatz in tedesco) è una vera e propria montagna, tutta natura, piste e divertimento. Fa parte, infatti, del vasto comprensorio Dolomiti Superski.

Grazie alla sua particolare conformazione (la cima della montagna è un’immensa pianura), si può godere di uno spettacolare panorama su tutte le Dolomiti e i riesce a vedere anche la Marmolada, la montagna più lontana da qui.
Plan de CoronesChi sceglie Plan de Corones è sicuramente un appassionato di sci e di montagna. Qui tutto parla la lingua dello sci: dai moderni impianti di risalita che potrebbero portare fino a 64.000 persone all’ora, alle sterminate piste, percorrendo le quali è impossibile annoiarsi.

Si tratta, infatti, del più grande comprensorio sciistico dell’Alto Adige. Ma Plan de Corones non è solo sci: negli ultimi anni si sono sviluppate interessanti discipline collaterali e un po’ avventurose come lo zip-line. Si tratta di un volo libero, attaccati ad una fune di 100 metri, lanciata nel vuoto verso le valli sottostanti.

Interessante anche lo snowpark: costruito sul versante sud-est, è molto soleggiato e conta di 4 piste di difficoltà variabile, con sostanziosi dislivelli, wup e piccole curve. Un’ottima palestra per i freestyler di questa disciplina.

Chi volesse solamente “guardare” lo sport senza praticarlo, può già prenotarsi per assistere alle gare di Biathlon di Anterselva, previste nel 2009.

Per villeggiare a Plan de Corones, si può alloggiare direttamente sulle piste, oppure in uno dei tanti paesi limitrofi che sono ricchi delle tradizioni della Val Pusteria: San Vigilio di Marebbe, Tesindo, San Martino in Badia… In questi borghi, spesso davvero piccoli, si conserva la parlata ladina, un antico dialetto anteriore allo stesso italiano, che è una mescolanza di celtico e latino.

Molto interessanti anche le piccole chiese, come il classico e artistico campanile spiovente e Museo degli usi e costumi a Teodone. Ma rimanendo in vetta, a Plan de Corones, si può ammirare la campana monumentale, larga oltre 3 metri, che dal 2003 campeggia imponente in uno degli angoli più spettacolari delle dolomiti.

Si chiama Concordia e per sentirla suonare, bisogna trovarsi sulla montagna a mezzogiorno esatto, i giorni dispari e nel week end. In questa località si possono assaggiare le specialità tipiche della cucina altoatesina e la vicinanza con Brunico, ultimo avamposto italiano prima dell’Austria, rende facilissimo assaggiare anche piatti austriaci, come la golosa Torta Sacher o l’Apfelstrudel, lo strudel di mele.